Seleziona una pagina

L’ INTERIOR DESIGNER A UDINE SI OCCUPA DEL PROGETTO DI INTERNI:

Tutto ha inizio con l’individuazione da parte dell’interior designer a Udine delle esigenze, non sempre percepite, del cliente e dalla comprensione dei suoi gusti.

Prima di iniziare un progetto arredo Udine, l’arredatore di interni a Udine dovrà comprendere lo stile di vita, le abitudini, le aspirazioni del cliente e riportarle a un obiettivo temporale che il progetto dovrà soddisfare:

Qual è l’età del nostro cliente? Quante persone vivranno lo spazio?  Quali sono le esigenze di ognuno? Quali sono le abitudini le abitudini singole e quelle condivise? Prendendo ad esempio la progettazione di un’abitazione agli occupanti piace guadare la televisione da soli o in gruppo? cucinare, studiare o lavorare da casa,? È necessario uno spazio per praticare attività sportiva? Quanto tempo viene speso in casa? Vengono invitate molte persone?

Tutte le considerazioni fatte vanno poi commisurate all’orizzonte temporale che il progetto di interior design a Udine dovrà avere: per quanti anni l’ambiente dovrà ospitare i clienti senza ulteriori modifiche?  Nell’esempio dell’abitazione vanno valutate tutti le aspirazioni della committenza, la volontà di allargare la famiglia, le prospettive lavorative che implichino la necessità di destinare spazi al lavoro, volontà di assistere i parenti più anziani.
Contemporaneamente il progettista deve comprendere quali sono i gusti del suo cliente.

Per raggiungere questo obbiettivo il bravo designer di interni a Udine utilizzerà diversi strumenti, come la proposta di mood e immagini di progetti analoghi, ma anche la richiesta e la condivisione di suggestioni o la visita ad altri ambienti, negozi, musei ecc.

Assimilate queste informazioni si può cominciare un articolato viaggio, in cui la prima tappa è rappresentata dall’individuazione di punti fermi, elementi di arredo particolarmente cari al cliente, considerati iconici o focali per la realizzazione di ogni singolo ambiente.

I punti fissi possono essere rappresentati da elementi di arredo specifici, cari al cliente per questioni affettive, per affinità, perché considerati iconici o status simbol; oppure possono essere rappresentati da esigenze imprescindibili e non derogabili, come la presenza di una vasca di ampie dimensioni, magari dotata di idromassaggio, oppure una cucina ampia e funzionale con attrezzature specifiche e spazi ben definiti per varie attività, la possibilità di ospitare un gruppo di amici per guardare un evento sportivo o per una cena conviviale.

La valutazione degli spazi esterni merita un discorso specifico perché a seconda della dimensione e delle zone climatiche in cui è ubicato può diventare o meno un importante estensione degli ambienti interni.

Si procede poi con un continuo interscambio tra le parti che permettono di individuare e di dettagliare ogni singolo elemento degli arridi fissi, delle finiture per materializzare l’ambiente perfetto che orchestri perfettamente i materiali degli elementi fissi e mobili.

La verifica finale prevede l’analisi dei punti di vista principali, ingressi e punti di stazionamento, che diventeranno altrettante istantanee quotidiane, ponendo particolare attenzione al pavimento e al soffitto che, a seconda dell’ampiezza degli spazi possono essere più o meno importanti per ottenere il risultato finale. Le inquadrature principali sono quelle rappresentate dagli ingressi nell’abitazione e nelle singole stanze, si passa poi a quelli determinati dagli elementi d’arredo: cosa si vede stando seduti sul divano?  dalla postazione di cottura di una cucina open space?  stando immersi in una vasca da bagno? Stando distesi su un letto? Davanti a una scrivania?

Parallelamente l’ architetto di interni a Udine porterà avanti un progetto di illuminazione che si divide in un parte  tecnica, quelle luci che hanno la funzione di illuminare correttamente ogni singolo ambiente e in una decorativa in cui l’aspetto formale, plastico e scultoreo degli elementi illuminanti assieme agli effetti luminosi che produce  servono a far vibrare ogni elemento presente nello spazio e ad enfatizzare quelli principali.

Il progetto studiato dall’ arredatore di interni a Udine si conclude con l’individuazione di complementi di arredo che servono a rafforzino e personalizzino l’immagine dell’ambiente.

Contatta Indrigo, architetto ed interior designer se cerchi un architetto a Udine, un interior designer a Udine, o se ti piacciono i nostri lavori, ovunque tu sia!